Docenti Digitali Avanzato

0,0083,00

Crediamo sia ingiusto che ai docenti non di ruolo, che sono spesso i più giovani e che di certo hanno bisogno di formazione come gli altri, non venga data la Carta del docente. Per questo a loro il corso lo regala WeSchool! I docenti di ruolo possono invece usare le risorse dedicate dal Ministero per la formazione (Carta del Docente).

Per ogni dubbio scriveteci una mail!

Svuota
COD: N/A Categoria:

Descrizione

Docenti Digitali Avanzato è il corso pratico organizzato da WeSchool che raccoglie le migliori esperienze di didattica digitale dall’Italia e dal mondo, raccontate direttamente dai protagonisti attraverso guide e schede operative.

Come si spiegano il coding e i Babilonesi usando Minecraft? Come si insegna Baudelaire facendo didattica cooperativa, o le derivate capovolgendo la classe su YouTube? Come si fa a studiare combattendo le fake news o aiutando la NASA nei suoi esperimenti con un’attività di citizen science in classe?

OBIETTIVI

Questo corso vi permetterà di:

  • Acquisire competenze metodologiche nell’uso di modalità didattiche innovative (come la flipped classroom, la didattica cooperativa, il metodo Jigsaw, la gamification e la didattica laboratoriale) e applicarle nelle tue classi, anche con l’apporto del digitale
  • Acquisire competenze nell’utilizzo di applicazioni per la creazione di materiali didattici digitali e per la verifica dell’apprendimento (Gapminder, Kahoot!, Plickers, Minecraft)
  • Acquisire competenze per introdurre il coding nelle tue classi con Google Computer Science First o per sviluppare un’esperienza di citizen science con la NASA
  • Acquisire competenze nella gestione di piattaforme per la didattica digitale, come WeSchool
  • Entrare in contatto con esperienze e metodologie didattiche innovative, introdotte da tutor internazionali (ad esempio, su come fare una lezione di Storia usando i big data o su come scoprire le fake news con la propria classe)
  • Cambiare il tuo metodo di lavoro e la progettazione delle tue lezioni, così da coinvolgere maggiormente i tuoi studenti
  • Entrare a far parte di una community di docenti interessati alla didattica digitale e confrontarti con loro rispetto alle tematiche trattate

DURATA

Il corso sarà attivo dal 12 febbraio al 31 maggio. Il corso è articolato in due percorsi, entrambi a disposizione di tutti i corsisti, uno rivolto ai docenti di Area Scientifica e uno rivolto ai docenti di Area Umanistica. Una volta iscritti, potrete accedere ad uno dei due percorsi (Area Scientifica e Area Umanistica); la partecipazione ad un percorso richiede un impegno di 25 ore e tutti i contenuti del corso (compreso il test finale ripetibile più volte) potranno essere fruiti quando vorrete, da qualunque dispositivo connesso. 

Se lo vorrete potrete richiedere la certificazione (a pagamento) delle 25 ore di formazione svolte; trovate maggiori informazioni qui sotto, nella sezione CERTIFICAZIONE.

RELATORI

Fra i relatori vi sono Jon Bergmann, l’inventore della Flipped Classroom, Elia Bombardelli, che con 20 milioni di views è il docente di matematica più famoso d’Italia, Marco Vigelini, formatore e Global Mentor Minecraft EDU e Jaishri Shankar, che ha introdotto il coding in un piccolo paese del South Carolina. Oltre a questi docenti, vi sono Dianora Bardi, fondatrice di Impara Digitale ed ideatrice del metodo della Classe Scomposta, Marco De Rossi, fondatore di WeSchool e il fisico, e divulgatore scientifico Massimo Temporelli, che si occupa del rapporto tra uomo e tecnologia.

PROGRAMMA

Ogni modulo del corso è stato realizzato in collaborazione con un docente o formatore. Tutti i moduli contengono un’intervista, in cui il docente racconta l’esperienza, una serie di schede operative per replicarla nelle proprie classi e alcuni esempi di “output” degli studenti, materiali integrativi o approfondimenti. Il corso è articolato in due percorsi distinti, uno per i docenti di Area Scientifica e uno per i docenti di Area Umanistica

Il programma è così articolato:

  • Modulo 0 – Storie della scuola che cambia: Dianora Bardi, creatrice della “Classe scomposta”, Jon Bergmann, inventore della “Classe capovolta”, Marco De Rossi, fondatore di WeSchool, e il fisico e divulgatore Massimo Temporelli introducono il corso, condividendo la loro esperienza diretta e raccontando come sta cambiando la didattica oggi. [12 febbraio]

Percorso Area scientifica

  • Modulo 1 – Lo youtuber delle derivate: come capovolgere le classi di matematica di mezza Italia: Elia Bombardelli è un insegnante di Matematica e Fisica, conosciuto per il suo canale YouTube (con più di 200 mila iscritti e 20 milioni di visualizzazioni) dove pubblica le sue videolezioni. In questo modulo spiega come creare delle videolezioni e, grazie a queste, capovolgere la propria classe. [26 febbraio]
  • Modulo 2 – Come usare il coding per combattere la dispersione scolastica: Jaishri Shankar, racconta in che modo ha deciso di sperimentare il progetto Google Computer Science First in un piccolo paese di 3.000 abitanti del South Carolina ad alto rischio di abbandono scolastico. Questo progetto ha come obiettivo l’insegnamento delll’ABC dell’informatica e l’introduzione del coding in classe. [4 marzo]
  • Modulo 3 – La fisica nei computer: come scoprirla smontando uno smartphone un classe: in questo modulo il fisico e divulgatore Massimo Temporelli, spiega come scoprire i componenti elettronici di smartphone e computer e l’architettura di von Neumann giocando insieme in classe. [11 marzo]
  • Modulo 4 – A lezione di scienza con la NASA: studiare il cielo con il Globe Project: il Globe Project è uno dei più importanti progetti di divulgazione scientifica al mondo che incentiva la partecipazione attiva di studenti, docenti e scienziati per fare citizen science. In questo modulo raccontiamo come contribuire a questo progetto, mappando le nuvole del cielo grazie ad un’app. [18 marzo]
  • Modulo 5 – Videogiochi in classe: le basi del coding e del pensiero computazionale… insegnate con Minecraft: Marco Vigelini, formatore e Global Mentor Minecraft EDU, racconta come sia importante divertire gli studenti, introducendo Minecraft nella propria didattica, perché “bambini che si divertono sono bambini coinvolti, e bambini coinvolti sono bambini che imparano”. [25 marzo]

Percorso Area Umanistica

  • Modulo 1 – “Ehi Prof, cos’è successo?”: John Rosinbum, docente delle scuole superiori e ricercatore all’Arizona State University, spiega come insegnare storia usando Gapminder, un grafico dinamico che mostra per ciascun paese del mondo una serie di indicatori e dati relativi agli ultimi 200 anni. Questo permette di tracciare continuità e cambiamenti, considerando gli effetti degli eventi storici di grande portata. [26 febbraio]
  • Modulo 2 – Affrontare un autore con la didattica cooperativa. Un esempio con “Les fleurs du mal“ di Baudelaire: Francesca Argenti, docente di francese alle superiori e responsabile per l’innovazione didattica, presenta la didattica ignaziana, un metodo d’apprendimento formativo e racconta come lo ha applicato praticamente nelle sue classi, per spiegare “Les fleurs du mal” di Baudelaire. [4 marzo]
  • Modulo 3 – Come integrare gamification, lavori di gruppo e sondaggi in tempo reale nella tua didattica: Davide Del Carlo, docente di materie letterarie al liceo, vuole coniugare l’eredità della cultura classica con le nuove tecnologie e racconta come insegnare Lettere con un metodo non tradizionale, come il metodo Jigsaw. Nella seconda parte del modulo, Chiara Spalatro, insegnante d’Italiano e Storia in una scuola media, introduce due strumenti utili per integrare la gamification nelle proprie lezioni: Kahoot! e Pickers. [11 marzo]
  • Modulo 4 – Educazione civica: fact-checking e fake news arrivano in classe: Ariel Merpert, coordinatore del Programma Educazione della piattaforma di fact-checking Chequeado, solleva il problema delle fake news, e di come insegnare ai propri studenti a riconoscerle. [18 marzo]
  • Modulo 5 – Videogiochi in classe: Hammurabi e i babilonesi… insegnati con Minecraft: Marco Vigelini, formatore e Global Mentor Minecraft EDU, racconta come sia importante divertire gli studenti, introducendo Minecraft nella propria didattica, perché “bambini che si divertono sono bambini coinvolti, e bambini coinvolti sono bambini che imparano”. [25 marzo]

DESTINATARI

Il corso è rivolto a tutti i docenti di Area Scientifica e di Area Umanistica della Scuola Secondaria di Primo e Secondo grado.

MODALITÀ DI FRUIZIONE

Tutto il corso è online e sarà fruibile (anche da tablet e smartphone) nelle tempistiche preferite: non ci sono date fisse per l’accesso alle lezioni o lo svolgimento delle attività del corso. I materiali dei singoli moduli verranno pubblicati nel gruppo dedicato su WeSchool, con cadenza settimanale, a partire dal 26 febbraio.

Al termine del corso verranno proposti due test finali di verifica dei contenuti e delle competenze acquisite, uno per i docenti di Area Scientifica e uno per i docenti di Area Umanistica. Sarà possibile svolgere i test finali entro il 31 maggio. Il test finale consiste in una serie di domande a risposta chiusa ed è ripetibile più volte.

CERTIFICAZIONE

Tutti i docenti iscritti al corso potranno richiedere (facoltativamente) l’attestato di certificazione delle competenze acquisite. Questo servizio è a pagamento e consente di ottenere un attestato riconosciuto dal MIUR che certifica 25 ore di formazione. 

Per richiedere l’attestato, in fase di acquisto, dovete selezionare l’opzione:

  • Con attestato – Docente di ruolo” (69€) se siete docenti di ruolo
  • Con attestato – Docente NON di ruolo” (39€) se non siete docenti di ruolo

Potrete effettuare il pagamento con Carta di Credito, Carta del Docente o Bonifico Bancario. Tutti gli attestati verranno inviati via email in formato PDF. Se siete docenti di ruolo potrete richiedere di ricevere l’attestato anche sulla piattaforma SOFIA. Per farlo, una volta completato l’acquisto, dovrete iscrivervi al corso anche sulla piattaforma SOFIA. Le iscrizioni al corso sulla piattaforma SOFIA saranno attive dal 12 febbraio al 31 maggio. Il codice dell’iniziativa formativa sulla piattaforma SOFIA è 60679, mentre il codice dell’edizione 41367.

Per iscrivervi al corso sulla piattaforma SOFIA potete seguire questo tutorial.

Il superamento con voto sufficiente del test finale (di Area Scientifica o di Area Umanistica) è una condizione necessaria per il rilascio dell’attestato. Non è previsto il rilascio di altri attestati di partecipazione gratuiti.

PAGAMENTO

L’accesso ai contenuti del corso è gratuito per i docenti non di ruolo, mentre i docenti di ruolo possono accedere ai contenuti utilizzando le risorse dedicate dal Ministero per la formazione (Carta del docente).

È possibile effettuare il pagamento del corso con Carta del Docente, Bonifico bancario e Carta di credito.

CONTATTI

Per qualsiasi informazione scrivi a support@weschool.com

ESEMPIO DI LEZIONE